Postura del corpo: 4 suggerimenti per migliorarla

come-migliorare-la-postura-del-corpo

Il nostro corpo è una macchina perfetta ma delicatissima, e il minimo problema rischia di avere delle ripercussioni sul corretto funzionamento di tutto l’organismo o addirittura, di provocare dei danni permanenti, come succede quando facciamo assumiamo una postura del corpo scorretta.

Ma, cos’è esattamente la postura? Quando si può definire corretta? Vediamolo insieme.

Perché e importante avere una postura corretta

Tutto quello che è presente sulla Terra è soggetto all’azione della forza di gravità, anche noi. Al pari di un qualsiasi oggetto,  il nostro corpo è tenuto incollato alla superficie terrestre grazie all’attrazione esercitata da questa, solo che, a differenza di un tavolo o di una casa, il nostro organismo è composto da una serie di organi “vivi” e “funzionanti”, sottoposti a loro volta all’influsso di questa forza che ne può modificare l’azione: ed è qui entra in gioco l’importanza della postura.

Con la definizione “postura del corpo” infatti, si intende la corretta posizione del corpo umano nello spazio e la relativa relazione tra i suoi vari organi e membra. Di conseguenza, quella che noi indichiamo come “corretta” è la posizione più idonea del nostro corpo nello spazio, che gli permette di portare a termine le sue funzioni antigravitarie con il minor dispendio energetico, sia in movimento che da fermi. Per questo, eventuali problemi di postura possono comportare non soltanto fastidi fisici, come il mal di schiena o la ridotta capacità di movimento, ma anche degli “inestetismi” come:

  •  il doppio mento – tenere il pc in un posizione più bassa rispetto agli occhi, costringe a tenere la testa inclinata, con il mento appunto rivolto verso il basso. Tale posizione, può provocare non soltanto mal di testa e dolori cervicali, ma anche il cedimento della struttura del mento, con consecutiva comparsa o di segni sul collo, o del  doppio mento o addirittura di entrambi, sottoposti in modo errato all’azione della forza di gravità.
  • perdita di tonicità del seno – a lungo andare, tenere la schiena sempre curva o leggermente storta, può provocare un indebolimento dei muscoli del tronco, con progressiva perdita di tonicità del seno.

 

come-avere-una-postura-del-corpo-corretta

 

Come migliorare la postura del corpo in 4 mosse

Quindi, riassumendo quanto detto in precedenza, eventuali posture scorrette del corpo possono influenzarne non solo il suo funzionamento – provocando fastidi e dolori – ma anche alcuni degli inestetismi tanto temuti ed odiati, sia dagli uomini che dalle donne. Onde evitare di andare incontro a tali e tante spiacevoli conseguenze, è consigliato correre ai ripari il prima possibile, come? Seguendo i consigli, riportati di seguito.

1 – Individua la causa dei tuoi problemi di postura

Prima d’intraprendere qualsiasi cura, bisogna cercare di capire dove sia piantata la radice del problema, quale sia l’atteggiamento sbagliato, che influisce sulla postura del corpo : troppo tempo seduto o in piedi, eventuali problemi fisici, come la lunghezza di una gamba maggiore dell’altra ecc… Rivolgetevi quindi ad un dottore specializzato in materia – bisognerebbe sottoporsi ad una visita posturale almeno una volta ogni 5 anni – o all’istruttore della vostra palestra, sempre che sia qualificato per farlo, in modo che vi consiglino sul da farsi.

2- Corsi di ginnastica posturale o Pilates

I problemi di postura sono principalmente di natura muscolare e, l’unico modo per poterli realmente corregge è praticare attività fisica. Particolarmente indicati a fronteggiare questo tipo di problema sono la ginnastica posturale e il pilates, che tonificano i muscoli e correggono eventuali posizioni sbagliate.

3- Non stare troppo seduto o in piedi.

Una delle principali cause di postura scorretta è il lavoro che svolgiamo: una persona che passa un certo numero di ore seduto, con il tempo finirà per soffrire di cellulite, dovuta ad una stasi della circolazione, al contrario, chi passa troppo tempo in piedi, sarà soggetto a problemi alla schiena. Nel primo caso, è consigliato alzarsi almeno una volta ogni ora e mezza per effettuare una piccola “passeggiata”,  in modo da sgranchirsi le gambe e riattivare la circolazione. Per chi invece trascorre la maggior parte della giornata in piedi,  alzarsi ogni tanto sulla punta dei piedi, è una pratica consigliata per attivare la pompa circolatoria muscolare, dando così sollievo alle gambe.

4- Postura e peso corporeo, due facce della stessa medaglia

Avere una postura errata significa distribuire male il nostro peso corporeo, in cui vanno considerati anche i famosi chili di troppo, di cui ci preoccupiamo soltanto prima della prova costume. Al pari di una casa costruita su fondamenta deboli, che finisce per crollare o riempirsi di crepe con il tempo, anche il nostro, quando abbiamo una postura sbagliata, inizia a mostrare problemi e segni di cedimento: in fin dei conti, le ossa non sono altro che i pilastri del nostro organismo.

Quindi è di fondamentale importanza, che ci si trovi difronte a problemi dovuti alla postura o meno, tenere costantemente sotto controllo il nostro peso, in modo da evitare sia l’aggravarsi di eventuali problemi esistenti ( mal di schiena, problemi alle gambe ) che il manifestarsi di nuovi perché, ricordate, la forza di gravità è sempre in agguato.

 

 

Un pensiero riguardo “Postura del corpo: 4 suggerimenti per migliorarla

  1. Pingback: Postura scorretta e i primi campanelli dall'allarme - Palestra Modulor

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *